Le prime analisi di Sensemakers sui dati pubblicati da Netflix delle serie italiane

Nei giorni scorsi Netflix ha rilasciato per la prima volta i dati riguardanti le ore di fruizione dei contenuti del proprio catalogo.

E’ una svolta epocale per tutti gli addetti al settore, anche se la lista dei programmi comprende oltre 18.000 titoli che hanno generato almeno un volume superiore a 50mila ore di visione ed è relativa ai consumi mondiali nei primi sei mesi del 2023.

Difficile quindi la sintesi, ma Sensemaker, società che offre servizi di consulenza sull’analisi dei media e l’interpretazione dei dati relativi al  comportamento e al profilo delle audience, ha prodotto un primo interessante approfondimento che aiuta la comprensione dei comportamenti di visione, incrociando i consumi televisivi lineari delle fiction italiane con quelli digitali rilevati da Auditel e i nuovi dati rilasciati da Netflix.

Dall’analisi emerge uno scenario molto interessante, che Sensemaker sintetizza in questa tabella.

Viene sancito il fenomeno di Mare Fuori, che, risulta nel primo semestre 2023 il contenuto VOD (video on demand) più visto in Auditel Digital e con 152 milioni di ore consumate è anche stato presente nella Top10 dei contenuti più visti su Netflix in Italia dal 23 Gennaio al 23 Aprile 2023.

Blanca è la serie che si piazza al secondo posto in termini di ore consumate (34 milioni), con fruizione principalmente sulla TV lineare (Rai).

Dall’analisi emerge inoltre che il tempo speso nel primo semestre del 2023 nella visualizzazione delle tre stagioni della serie sulle piattaforme digitali è stato 7,3 volte superiore a quello della fruizione lineare, con RaiPlay che ha registrato volumi maggiori di Netflix.

“Si tratta dei primissimi dati – commenta Fabrizio Angelini – Amministratore Delegato di Sensemakers – ma è chiaro che in uno scenario caratterizzato dalla crescita della fruizione digitale e dall’intensificazione delle dinamiche competitive le strategie di distribuzione così come gli accordi tra broadcasters e piattaforme digitali di produzione e licenza dei contenuti siano fondamentali per incrementare le audience e espandere il mercato nel suo complesso.”